Come Arrivare / how to reach

DAL PIEMONTE

VALSESIA – VALVOGNA 
segnavia 1

Partenza  S. Antonio 1381 m
Arrivo  Colle Valdobbia – Ospizio Sottile 2480 m
Dislivello  1099 m
Difficoltà  E
Tempo di percorrenza  3 ore circa

Autostrada A26, uscita Romagnano Sesia-Ghemme, strada SP299 della Valsesia, arrivare a Riva Valdobbia, seguire le indicazioni per Valle Vogna – Ospizio Sottile, proseguire sino alla frazione S. Antonio e parcheggiare in corrispondenza della Chiesa di S. Antonio. Da giugno però (nei fine settimana e tutti i giorni ad agosto) l’accesso a Sant’Antonio è limitato e la partenza avviene da Ca’ di Janzo (m. 1354). Da Sant’Antonio, dove troviamo il rifugio-trattoria Valle Vogna e la bella Chiesa di S. Antonio, si prende la comoda mulattiera che parte alle spalle della chiesa e che, con dolci saliscendi, ci porta ad addentrarci nella valle costeggiando il Torrente Vogna.

Dopo circa mezz’ora di cammino si giunge a uno spiazzo dove troviamo una fontana in legno che offre acqua limpidissima di sorgente, luogo ideale per una prima breve sosta e per rifocillarsi. A destra sorge una croce e il monumento a ricordo della Madonna di Fatima. Qui si trova anche il primo accesso al torrente Vogna. Dopo circa un’ora di cammino si raggiunge uno dei luoghi più affascinanti della Valle. Assai suggestivo, il borgo di Peccia, costituito da numerose case in perfetto stile Walser, circonda uno splendido laghetto artificiale dalle acque limpide e color smeraldo.

A dominare l’abitato, in cima ad una breve salita troviamo la chiesetta di San Grato, costruita nel 1433. Il sentiero in questo tratto avanza pianeggiante e costeggia costantemente il torrente. Si prosegue ancora fino al bel ponte di Napoleone, costruito dai suoi soldati intorno al 1800 e successivamente rifatto. Esso permette di oltrepassare il Torrente Solivo. A sinistra, invece, un ponticello dà inizio al sentiero, con segnavia n° 5, diretto al Passo del Maccagno (2.495 metri). Superato il ponte si segue il sentiero che sale sula destra con una rilevante pendenza nel bosco. Dopo poco si giunge ad una piccola radura: l’Alpe Montata, costituita da due baite e dalla Cappella dedicata alla Madonna della Neve (1.638 metri). Si susseguono, ora, un tratto di media pendenza, un’ampia radura erbosa, alcune svolte nel bosco, un breve tratto ripido… ecco anche la Cappella della Madonna del Lacone (1.739 metri).

Il sentiero continua tra le felci nella rada boscaglia, e raggiunge pianeggiante il bivio per il Rifugio Ospizio Sottile, indicato a destra. A sinistra, invece, con segnavia n° 1a in breve si arriva all’Alpe Larecchio (1.895 metri), un’ampia conca che accoglie alcune baite. Una di queste è l’Agriturismo Alpe Larecchio. Seguendo il sentiero che indica l’Ospizio Sottile si supera poco dopo su di un ponte il torrente Valdobbia (1846 m), si lascia a destra una baita e ci si porta con ampio giro oltre un risalto al Pian del Celletto, all’incrocio con il percorso 1a (201a) che arriva dall’Alpe Larecchio (ore 1,15 – 2.30). Dai pressi del Pian del Celletto appare, ancora lontano sul Colle, l’Ospizio Sottile. Si prosegue seguendo il sentiero per la Piana Grande ed i Sasselli dell’Asina, con a destra il valloncello di Valdobbiola.

Si entra infine nel vallone finale che si percorre con qualche tornante, lasciando poco prima a destra l’itinerario 1b (201b), per giungere al Colle Valdobbia m 2480 su cui è posto l’Ospizio Sottile (ore 3.30 da Cà di Janzo).

bandiera inglese

How to reach Ospizio Sottile Hut

FROM PIEDMONT

VALSESIA – VALVOGNA

marker 1

Starting point: S. Antonio 1381 m

Arrival: Colle Valdobbia – Ospizio Sottile 2480m.

D+: 1099 m

Degree of difficulty: alpine trail of medium difficulty.

Duration: 3 hours

A26 highway, exit Romagnano Sesia – Ghemme, SP299 route heading to Riva Valdobbia. Continue until the district of Sant’Antonio. Park the car and take the trail with marker 1.

Reach the Walser village of Peccia, pass the Church of San Grato and take the right path over the Napoleon bridge.


LA VARIANTE
Ospizio Sottile per il Lago della Balma
Alpe Larecchio – Lago della Balma – Colle Valdobbia – Ospizio Sottile

Partenza Alpe Larecchio, a metri 1895
Arrivo Colle Valdobbia – Ospizio Sottile a metri 2480
Dislivello 585 metri
Tempo di percorrenza 1h 45 min.

Si tratta di un itinerario alternativo a quello classico di salita al Colle Valdobbia e passa per l’Alpe Larecchio e il Lago della Balma. Meno frequentato, più lungo e più impegnativo del sentiero classico, è percorso per lo più al ritorno e permette di visitare il solitario Vallone della Plaida. Giunti all’Alpe Larecchio si procede in direzione delle case a destra della conca prativa. Alle spalle dell’Agriturismo Alpe Larecchio si prende il sentiero che risale il costone di radi larici tra i due torrenti della Plaida a sinistra e di Valdobbia a destra. Si esce nel pascolo dell’Alpe Valdobbia m 2125 (ore 0.30). Da qui si gode di un bellissimo panorama sui prati del Larecchio e del Corno Bianco. Tenendo la sinistra del sentiero si entra nel vallone della Plaida e lo si risale sulla sinistra orografica fino al ripiano del Lago della Balma m 2302 (ore 0.30-1). Si costeggia il lago verso destra, senza sentiero, destreggiandosi sulla pietraia, riprendendo poco sopra la ripida traccia che conduce alla dorsale che scende dalla Punta della Plaida. Raggiunta una selletta, ci si trova di fronte all’Ospizio Sottile, posto a cavallo del Colle Valdobbia a m 2480, che si raggiunge con un traverso in piano verso destra (ore 0.45- 1.45). Dal colle, scendendo sul versante piemontese si raggiunge con un sentiero in costante discesa il bivio con l’alpe Larecchio e si rientra dallo stesso sentiero dell’andata, verso Sant’Antonio.

bandiera inglese

BYPASS
Ospizio Sottile through Balma lake              

Alpe Larecchio – Balma lake – Colle Valdobbia – Ospizio Sottile 

Starting point: S. Antonio 1381 m

Arrival: Colle Valdobbia – Ospizio Sottile 2480m.

D+: 585 m

Duration: 1h 45 min.

Longer than the classic trail, this path goes throug Alpe Larecchio, alongside the Balma lake and finally reaches Ospizio Sottile hut.


DALLA VALDAOSTA
VALLE DI GRESSONEY

INIZIO ESCURSIONE Gressoney Saint Jean (1385 m)
ACCESSO Autostrada Torino-Aosta, uscita Pont Saint Martin
strada ss 505 della valle di Gressoney, 
arrivare a
Gressoney Saint Jean, parcheggiare in corrispondenza
di un ponte che si trova a sinistra sul 
fiume Lys.
DISLIVELLO 1100 metri
TEMPO 2 ore circa
ATTREZZATURA  Normale attrezzatura da escursionismo
CARTOGRAFIA IGC MONTE ROSA scala 1:50000

Arrivati a Gressoney Saint Jean (quota 1385), superare il piazzale degli impianti sciistici del Weissmatten, il palazzetto dello sport e alle prime case all’altezza di un ponticello a sinistra, sulla destra si trova la palina segnaletica con le indicazioni per il sentiero che porta all’Ospizio Sottile e al Passo di Valdobbia. Iniziare a salire per il sentiero n°11 che sale fra le case per poi impennarsi ripido nel bosco con continue inversioni. Dopo la prima parte ripida il sentiero spiana, verso quota 1900 metri, all’altezza delle baite Tschalvrétzò, qui il vallone si apre, si attraversa un torrente e s’inizia ad intravedere la meta del Colle Valdobbia e dell’Ospizio Sottile. La parte finale della salita ridiventa ripida, anche se il sentiero con ampi tornanti semplifica la salita. Arrivati al Passo di Valdobbia si trova il Rifugio Ospizio Sottile (quota 2480) che fa parte della storia Walser.

bandiera inglese

FROM VALLE D’AOSTA

Gressoney Valley

marker 11

Starting point: Gressoney Saint Jean (1385m)

Arrival: Colle Valdobbia – Ospizio Sottile 2480m.

D+: 1100 m

Degree of difficulty: alpine trail of medium difficulty.

Duration: 2 hours

Park the car by the sports Hall in front of the ski lifts of Gressoney Saint Jean and take the trail with marker n. 11. Pass the chalets Tschalvrétzò and reach your final destination, Ospizio Sottile hut.